Giardino pubblico

Il giardino pubblico di via G. De Castillia 28, intorno alla Fondazione Riccardo Catella, è il primo lotto del parco Biblioteca degli Alberi progettato dallo studio Inside Outside| Petra Blaisse di Amsterdam.

Il progetto di questa prima porzione ospita 3 tipologie di alberature (Frassinus Excelsior, Populus Nigra Italica, Carpinus Betulus), orti didattici in cassoni, due campi da bocce, una fontana con giochi d’acqua e un innovativo parco giochi accessibile anche a bambini con disabilità.

Fondazione Riccardo Catella offre ai cittadini e alle famiglie la possibilità di avvicinarsi all’orticoltura urbana attraverso “Coltiviamo Insieme!” , programma di laboratori didattici settimanali negli orti di 260 mq installati all’interno del giardino.

Il giardino è stato aperto al pubblico il 29 marzo 2017 ed è stato inaugurato ufficialmente l’1 aprile 2017 con una festa di primavera promossa dal Comune di Milano, Porta Nuova e in collaborazione con la Fondazione Riccardo Catella.

Il giardino è aperto al pubblico:

dalle ore 08:00 alle ore 20:00 da aprile a settembre

dalle ore 09:00 alle ore 18:00 da ottobre a marzo

Il parco pubblico Biblioteca degli Alberi sarà il nuovo polmone verde di Porta Nuova, uno spazio verde di oltre 90.000 mq. Il progetto è suddiviso in tre zone principali: la più ampia, fra Melchiorre Gioia, Via Pirelli e Via de Castillia; la seconda sull’area di copertura del parcheggio sotterraneo di Piazza Luigi Einaudi; la terza lungo la fascia rettilinea che costeggia Viale della Liberazione fino a Piazza San Gioachimo e il suo sagrato.

Il tema dei percorsi e delle connessioni è alla base del progetto del parco, il primo a Milano disegnato secondo un concept contemporaneo. Tre sono gli elementi principali: i percorsi lineari che mettono in relazione le aree esterne ed interne; i campi irregolari, che disegnano giardini, prati, aiuole fiorite e piccole piazze; le foreste circolari, gruppi di alberi che creano vere e proprie ”stanze verdi” in cui rilassarsi.
Il parco ospiterà circa 450 alberi di 19 specie arboree differenti, 34.800 mq di prato e quasi 90.000 piante tra siepi, arbusti, rampicanti, piante acquatiche e piante ornamentali dei giardini progettati da Petra Blaisse e da Piet Oudolf.

I lavori di cantiere del secondo lotto del parco inizieranno ad Aprile 2017 e termineranno entro l’estate 2018.

Ok

IMPORTANTI INFORMAZIONI SUI COOKIES
Questo sito web utilizza cookies per rendere migliore l'esperienza di navigazione. Questi ultimi sono piccoli file di testo che sono depositati sul computer dell'utente quando visita una pagina web. Il presente sito web utilizza cookie differenti a seconda dei singoli obiettivi: cookie di sessione, cookie permanenti o traccianti, cookie di prime parti, cookie di terze parti. Vi avvisiamo che, nel caso in cui decideste di continuare a navigare sul presente sito web (ad esempio, accedendo a un'altra area del sito o selezionando un'immagine o un link), acconsentite all'utilizzo di cookies.